×

Editoriale

La presentazione della prossima collezione estiva di Etro è solo un assaggio di quella che si terrà il prossimo settembre per celebrare i 50 anni del marchio ed è un omaggio ai figli della generazione psichedelica anni ’60 e dei loro viaggi spirituali verso l’India. Ispirandosi alla cultura tessile del nonno, che passò un lungo periodo a Madras accanto ai tessitori locali, Kean Etro riproduce le stesse stoffe, volutamente informali ma di finissima fattura, per blazer leggeri a motivi Paisley o a quadri Madras, coordinati con i pantaloni dal taglio aderente. Poi ci sono le giacche d’ispirazione militare tinte a mano con ricami che raffigurano mandala sacri e motivi floreali, ulteriormente impreziositi da perline e pendenti metallici, oppure caratterizzate da applicazioni a collage, portate con pantaloni stropicciati comodamente informali. Su tutto spiccano le tonalità calde come l’arancio e il corallo insieme a toni terrosi come il marrone, il verde e il bronzo che enfatizzano le stampe.