×

Editoriale

Tanta audacia e mix spinti all’eccesso sulla passerella di Dsquared2, che apre con un look da frequentatore di gay bar: berretto in pelle nera, foulard annodato al collo su choker con dettaglio gioiello, camicia a manica corta hawaiana, pantaloni skinny animalier con fibbie laterali che percorrono tutta la gamba. Il resto delle uscite segue più o meno lo stesso copione, con varianti che vanno dalla giacca da biker in pelle e/o leopardata alla canotta con ruche, dalla felpa con e senza cappuccio alla camicia da boy scout con toppe e stemmi, tutte accomunate dal dettaglio delle fibbie in ottone che percorrono le maniche. Pelle nera anche per i pantaloni, a volte sovrapposti da bermuda con fantasie tropicali oppure proposti anch’essi in motivi floreali, con colori sempre accesi tra cui spiccano il rosso, il blu e il giallo. Meno eccentriche le uscite finali in smoking e papillon, a parte l’abbinamento blazer elegante e jeans maltrattato con le solite fibbie laterali.