×

Editoriale

Continua l’infatuazione di Dolce & Gabbana per i Millennials, iniziata qualche stagione fa e confermata su quest’ultima passerella da un esercito di ventenni (e molti probabilmente nemmeno ci arrivano ai vent’anni) che indossano ogni genere di abbigliamento possibile, dal formale allo sportivo allo streetwear, con la stessa navigata nonchalance, quella che usano nella vita quotidiana e virtuale. Aprono i completi sartoriali, anche in versione pigiama, che sono in seta e proposti in colori accesi e metallizzati ma si fanno sempre più spazio i look da strada: camicie fluide a manica corta e T-shirt portate con pantaloni a sigaretta in fantasia, bermuda comodi o leggings sportivi, felpe con e senza cappuccio, bomber logati e/o stampati, maglie girocollo infilate dentro track pants, bluse da baseball e polo ricamate. Su tutto dominano i motivi delle carte da gioco, con una prevalenza di re di cuori, forse perché questi ragazzi credono di poter conquistare il mondo proprio come degli antichi sovrani.