×

Editoriale

Addominali in bella mostra, l’uomo di Dirk Bikkembergs apre la nuova edizione della Fashion Week milanese mantenendo inalterati quei codici sport-couture che l’hanno reso iconico tra gli amanti del genere ovvero dinamismo statuario, ispirazione atletica in salsa chic. Corpi plasmati da sedute in palestra e sport (anche estremi) sono ulteriormente valorizzati da linee accostate, inserti trasparenti e tessuti tecnici, cui si aggiunge la pelle per giacche zippate senza colletto, anche in colori inediti come verde e/o blu e pantaloni slim a vita bassa. Dettagli fetish come cerniere trasversali aperte sulla pelle nuda, imbracature e cinture-corazza con fibbie rappresentano il lato duro della collezione, mentre stampe bambù color rosso quello più estivo e rilassato.