×

Editoriale

Tradizione british scardinata sulla passerella di Diesel Black Gold, dove sfila un giovane punk che, pur frequentando i college più esclusivi, non rinuncia né al metallo né alla pelle nera. Borchie, catene e spille sono appuntate sui cappotti classici così come sui giubbetti di tweed e sui pull decorati con stemmi universitari logati, mentre i jeans sono sdruciti o rattoppati e abbinati a stivaletti neri. L’aria da collegiale-punk contagia anche i blazer piuttosto sportivi, decorati da toppe e varie applicazioni metalliche e portati in sovrapposizione con camicie, gilet trapuntati o felpe con cappuccio. Non manca la giacca da biker, liscia o borchiata, in pelle o in tweed a quadri che, in abbinamento al blazer e/o al pantalone tartan, conferma la tendenza a sovvertire le regole del vestire maschile tradizionale.