×

Editoriale

Una battuta delle strade parigine osservando le persone, i loro look, il loro modo di abbinare capi e volumi; parte da qui la collezione di Serge Ruffieux per Carven, incentrata su sovrapposizioni e pezzi maschili, soprattutto capospalla over con spalle robuste da cui spuntano multi-strato di varia consistenza materica. C’è la giacca cropped in cui il tessuto plaid duetta con inserti trapuntati, portata sopra una camicia lunga in fantasia, a sua volta sovrapposta ad una gonna trasparente ricamata, il soprabito con maxi-patch floreali all’altezza delle spalle da cui spunta la gonna tartan a pieghe e poi altre giacche con imbastiture, sfilacciature e orli al vivo indossate su maglie o gonne di varie lunghezze. Sovrapposizioni anche per gli shirt-dress abbinati a camicie con colletti alti, mentre i completi sartoriali hanno blazer lunghi e strutturati, pantaloni a vita alta e si portano con micro-pull su bluse con bordi asimmetrici in pizzo.