×

Editoriale

Il talento multiculturale di Bobby Kolade, nato in Sudan da padre tedesco e madre nigeriana, si esprime al meglio quando gli elementi tradizionali del Sud del mondo s’incontrano con lo stile sportivo-urbano, che è poi il classico mix di una metropoli come Berlino. La sua ultima collezione è un sunto di questo ibrido che nasce dall’osservazione del microcosmo del quartiere dove il designer stesso vive e lavora; i lunghi coat asimmetrici ne sono un esempio, un lato è monocromo e ricalca il classico blazer sartoriale, l’altro è ricamato in accattivanti motivi africani, portato a mo’ di cappa. L’elemento maschile è un altro motivo conduttore della sfilata: diversi i completi giacca doppiopetto-pantalone e le camicie, anche in versione abito, portate con gonne trasparenti o svasate, realizzate con bande di chiffon e satin a contrasto o ancora con track pants che rivelano l’altro côté-chiave dello stile Kolade, quello sportivo.