×

Editoriale

Ispirata all’epicità e ai paesaggi in cui si svolge la Parigi-Dakar, la nuova collezione di Belstaff mixa tessuti tecnici performanti e grafiche sportive rétro che sono la traduzione stilistica del viaggio dei piloti attraverso paesaggi inesplorati, a contatto con culture diverse e quindi usi e costumi differenti, spesso legati a tradizioni antiche. Delphine Ninous prende poi come riferimento l’atmosfera dei tardi ’70, primi ’80, quando la corsa era ancora legata ad un aspetto spirituale e di ricerca e sfida con se stessi più che all’agonismo tout court. Le giacche da moto hanno così uno stile vintage, con bande laterali a contrasto, come le felpe zippate e i track pants, grafici e rétro anche i motivi sulle T-shirt e sui pull girocollo, mentre le giacche in pelle o suede hanno un effetto vissuto, invecchiato, accentuato dalle tonalità sabbiose del deserto. Aspetto ‘used’ anche per i jeans, mentre le giacche a vento sono leggere ma adatte a qualsiasi clima.