×

Editoriale

‘Beloved’, come tutto ciò che Anna Sui ha veramente ed appassionatamente amato nella sua giovinezza ovvero quel mondo della moda dei primi anni ’60 che riempiva il suo immaginario prima di approdare a New York da Detroit. Una collezione quindi composta da un universo colorato e brioso fatto di tanti abiti dalle forme più svariate e di mix & match che percorrono varie epoche fino all’edonismo Eighties. Ci sono gonne midi e pantaloni a vita alta portati con bluse floreali con pussy bow, abiti bohémien in stile vittoriano, mini-chemisier abbinati a collant coprenti monocromo o fantasia e stivaletti stringati, mise con taglio ad impero luminose di stampe e ricami argento e oro. Il tutto coordinato a bijoux fantasiosi, sciarpe e berretti in lana, borse-marsupio e bauletti effetto invecchiato.