×

Editoriale

Stacey Bendet scava dentro la storia dell’iconico Chelsea Hotel di New York, noto principalmente per aver ospitato per lunghi periodi scrittori, musicisti e artisti in genere. L’impronta folk della collezione, che fa già comunque parte del codice stilistico di Bendet, si esprime con abiti movimentati da balze, ruche e orli a fazzoletto, con spalle asimmetriche e/o scese, di base cromatica pastello ma con stampe floreali accese che richiamano un giardino primaverile. Anche top, gonne e pantaloni svasati in puro stile Seventies sono caratterizzati da motivi o ricami floreali, mentre i party dress monocromo o paillettati si avvicinano di più a look da Hotel Plaza ma in generale prevale una fresca e contemporanea atmosfera bohémienne, quella che ha fatto entrare il Chelsea nella storia.