×

Editoriale

La passerella coperta di tappeti tessuti a mano detta il mood della nuova collezione di Sarah Burton per Alexander McQueen, ispirata alla bellezza aspra e selvaggia delle Isole Shetland, con i paesaggi, la natura e le tradizioni come quelle dei ‘crofters’, una piccola comunità che da secoli realizza a mano scialli di pizzo di lana. Ed ecco quello stesso pizzo usato per abiti sinuosi, maglie crop con maniche ampie e corpetti, mentre su altri abiti spiccano ricami di fiori selvatici e/o corpini in pelle borchiati dal sapore fetish. A questi si alternano look sartoriali che sono un mix tra punk e Savile Row, composti da completi a quadri portati con simil-kilt. Finale poetico con long dress trasparenti e fittamente ricamati che richiamano le onde e il mondo marino.